LIGNANO SABBIADORO (UD) – TERRAZZA MARE: open 04/08/2018. Fino al 2/09/2018
GEMONA (UD) - PALAZZO ELTI: open 08/09/2018. Fino al 28/10/2018
TRIESTE – I.T.S. DELEDDA-FABIANI: Ottobre 2018
SHANGHAI – ART FAIR: 9-11 Novembre 2018
MAJANO (UD) - CASTELLO DI SUSANS: open 16/11/ 2018. Fino al 25/11/2018
SAN DANIELE (UD) – BIBLIOTECA GUARNERIANA: Dicembre 2018
CAPODISTRIA (SLO) – GALERIJA LOZA: open 25/01/2019. Fino al 31/03/2019
COLLOREDO DI MONTE ALBANO (UD) – CASTELLO: Febbraio 2019
BOLOGNA – UNIVERSITA' Dipartimento Arti Visive Performative Mediali: Febbraio 2019


Magicamente teso fra realtà e virtualità, tra ciò che vediamo e ciò che possiamo solo immaginare, la XVII edizione del Festival - intitolata Maravee Fiction - propone un intrigante viaggio visionario. Tra la verità più vera del vero e mondi in cui la finzione è talmente incisiva da catapultarci in una concreta esperienza immersiva entro scenari digitali.

Con l'attenzione alla società contemporanea – dove innanzi alla crisi della razionalità forte il concetto di finzione ha ritrovato vigore nelle accezioni positive del costruire, ideare, immaginare, accomunate dal concetto della libera creatività - si fa leva sull'etimo latino di fingere, ossia fabbricare, creare, applicato a qualsiasi tipo di narrazione creativa. Mondi di finzione, che nelle mostre e negli spettacoli di Maravee Fiction si appellano al vero attraverso la verosimiglianza e comunicano con il mondo reale sul piano fisiologico, psicologico, affettivo e morale.

Su questi presupposti e a partire dalla rivisitazione critica del Finzionalismo dello psicologo Alfred Adler e delle sue ricadute in ambito filosofico, il Festival 2018 affronta la relazione Verità/Finzione declinandola in 4 sezioni: Tempo / Spazio / Identità / Comunità, dove sculture, dipinti, video e fotografie dialogano con performances di prosa, danza e musica.

Quattro le tappe fondamentali che scandiscono la stagione festivaliera da agosto 2018 a febbraio 2019: due solo shows, rispettivamente Identità temporale a Lignano Sabbiadoro in agosto con l'anteprima internazionale di alcune opere di Valter Adam Casotto e Fingere lo spazio per fermare il tempo a Gemona del Friuli a settembre dove le sculture di Peter Demetz approdano a seguito della mostra alla Triennale di Milano.

A novembre il tripudio di Maravee Fiction apre le porte all'intrigante percorso scenografico attraverso i tre piani del Castello di Susans con la mostra/spettacolo Come se.… Chiude il ciclo — intervallato da incontri e slide-show alla Shanghai Art Fair, alla Biblioteca Guarneriana di San Daniele del Friuli, all'I.T.S. Deledda-Fabiani di Trieste, al Castello di Colloredo di Monte Albano e all'Università di Bologna - la mostra Uso o contemplo?, personale di Enej Gala alle Obalne Galerije Piran di Capodistria, che anticipa la relazione fra arte e design dell'edizione 2019.



info@progettomaravee.com



PROGETTO MARAVEE su Facebook

MARAVEE FICTION 2018


PROSSIMO APPUNTAMENTO

COME SE…

Castello di Susans di Majano (UD)
EVENTO INAUGURALE VENERDI’ 16 NOVEMBRE 2018, ORE 19.00
Fino al 25 novembre 2018 – Tutti i giorni 15.00-19.00

Il cuore pulsante del Festival Maravee Fiction si appresta ad aprire i battenti nelle maestose sale del Castello di Susans di Majano (UD), dove venerdì 16 novembre alle ore 19.00 s'inaugurerà la mostra/spettacolo intitolata COME SE…

Come se….fosse vero…. Come se….fosse falso, Come se…esistesse, Come se…lo immaginassi…è un viaggio nella finzione/creazione del Tempo, dello Spazio, dell'Identità e della Comunità. Un viaggio live, da vivere a ridosso delle sculture, dei dipinti, delle fotografie, dei video di Valter Adam Casotto, Tanja Vujinović, Gaetano Bodanza, Maurizio Ciancia, Carmine Calvanese, Ursula Berlot & Sunčana Kuljiš Gaillot, animati da performance coreutiche di e con Erica Modotti e Maria Anna Deidda, performance attoriale con Fabiano Fantini, performance musicali con la violinista Anna Apollonio e, con il progetto Motion Kapture, Filippo Corradin, Stefano Rossello e Martina Sandonà con una performance musicale e canora. Il tutto anticipato dal videomapping realizzato dal Liceo Artistico Sello di Udine, che sulla facciata del maniero traduce in immagini animate il concept festivaliero.

Dopo le personali di Valter Adam Casotto a Lignano e di Peter Demetz a Gemona, dove sulla scena dell'arte visiva il corpo performativo ha amplificato la tensione fra vero e fiction, il Castello di Susans aprirà le porte a una immersiva teatralità collettiva! Dove tutti gli spettacoli sono stati ideati e prodotti sul tema festivaliero e in relazione diretta e partecipata con le opere visive e gli allestimenti scenici, in un tripudio d'idee e relazioni fra artisti, coreografi, danzatori, musicisti, cantanti e attori.

COME SE… si eleva così a energico e vitale "teatro dell'arte", dove il tema della finzione che assottiglia il suo limite con il reale, si sposa con la commistione collaborativa fra arte e spettacolo. In un tripudio di brevi performance, ripetute nelle diverse sale seguendo il ritmo dell'afflusso del pubblico.

Tra vero e fiction, da vivere in presa diretta!

Anche nei giorni successivi all'inaugurazione, per incontrare gli artisti in modo più ravvicinato e personalizzato, e per seguire di sala in sala il concept della mostra/spettacolo dalla voce del direttore artistico del Festival.

INCONTRI IN CASTELLO

DOMENICA 18 NOVEMBRE, ORE 11.00: Visita guidata alla mostra/spettacolo

GOVEDI' 22 NOVEMBRE, ORE 18.30: Incontro con l'artista Gaetano Bodanza

VENERDi' 23 NOVEMBRE, ORE 18.30: Incontro con l'artista Maurizio Ciancia

SABATO 24 NOVEMBRE, ORE 11.00: Ospite di Maravee Fiction il fotografo Francesco Galifi con il suo nuovo libro intitolato Glifi, edito dalle Grafiche GFP e curato da Sabrina Zannier. Un viaggio dentro il paesaggio, tra vero e fiction

DOMENICA 25 NOVEMBRE, ORE 15.00: Incontro con l'artista Valter Adam Casotto

ORE 16.00 - Visita guidata alla mostra/spettacolo