Le mostre

Dove abito?

Cinque artisti — gli italiani Bruno Muzzolini e Odinea Pamici, l’austriaco Helmut Grill, l’argentina Silvia Levenson, lo svedese Palle Torsson — creano ognuno un’installazione ambientale trasfigurando una sala del castello per proporre singolari modi di abitare le stanze di casa. Da un interattivo percorso entro corridoi e stanze che propongono un viaggio teso tra realtà e fiction cinematografica, alle case-scultura che ironicamente ammiccano alla commistione comunicativa della pubblicità; da una sontuosa e viscerale camera da letto a una fragile e poetica stanza dei giochi, all’interrogativo posto dalla mostra gli artisti rispondono inscenando mondi in cui la sorpresa ha il sapore dolce e al contempo pungente dell’ironia.

Abitare modi e luoghi

E’ la mostra di fotografia in cui le artiste italiane Eva Frapiccini, Cristina Galliena, Odinea Pamici, l’austriaco Helmut Grill, la tedesca Karen Knorr e l’inglese Leonie Purchas presentano diverse modalità di vivere l’ambiente domestico, inteso nella sua dimensione interna ed esterna. Luoghi fotografati nella loro oggettività esistenziale, connotati dalla presenza di coloro che li abitano, dove l’arredo, gli oggetti e le persone stesse narrano differenze culturali e sociali. Anche nei casi in cui gli interni domestici appaiono privi di presenze umane, perché la caratterizzazione dei luoghi fotografati si eleva essa stessa a narrazione esistenziale. In altri casi ancora, gli interni o gli esterni delle case mettono invece in scena una vera e propria trasfigurazione, in cui il senso dell’abitare si eleva a creazione visionaria da parte dell’artista.

Gesti e cose da abitare

Mostra di piccole sculture e oggetti di design, che punterà l’attenzione sul valore simbolico e funzionale di piccole cose legate al vivere quotidiano, ammiccando sia alle gestualità che chiamano in causa quelle legate a una precisa funzionalità, sia al ribaltamento di senso o di funzione suggerito dall’artista o dal designer.
Con le opere degli italiani Bertozzi & Casoni, Corrado Bonomi, Belinda De Vito, Donatella Spaziani, l’olandese Kiki van Eijk, l’argentina Silvia Levenson e l’austriaco Helmut Grill, la mostra propone un curioso percorso al piano terra del castello, dove tra luci e ombre affioreranno lavorazioni certosine di materiali pregiati, come il vetro di Murano e la più raffinata porcellana, a fianco di materiali e oggetti riciclati.

 






Dove abito?
Palle Torsson

Bruno Muzzolini

Silvia Levenson

Helmut Grill

Odinea Pamici



Abitare modi e luoghi



Gesti e cose da abitare

(ph. Galliena)



patrocinio